Benvenuto in TLC Italy

showrooming e promozioni

Il nuovo modo di fare shopping tra showrooming e ROBO

Pubblicato da patrizia.mariani | 17 March

L’avvento degli smartphone e la diffusione del web hanno cambiato il modo in cui i consumatori affrontano il processo d’acquisto, dando luogo a fenomeni come lo showrooming e il ROBO con cui i retailer devono fare i conti.

Il primo caso si verifica quando il consumatore si reca in negozio allo scopo di valutare di persona la qualità di ciò a cui è interessato per poi finalizzare l’acquisto online, spesso beneficiando di un prezzo ridotto. In questo senso, il punto vendita viene vissuto come uno show room dov’è possibile trovare i prodotti in esposizione.

Il secondo caso, invece, definisce il processo inverso. ROBO sta per Research Online Buy Offline ovvero la tendenza a documentarsi online su prodotti e servizi prima di recarsi in negozio ad acquistarli. Il mondo digital, di cui i Social Network sono protagonisti indiscussi, assume un ruolo fondamentale nell’influenzare le scelte degli utenti.

Che si tratti di abbigliamento o di elettronica di consumo, l’obiettivo principale dei retailer è convertire quanti più visitatori possibili in acquirenti, un risultato per il quale è opportuno adottare un’efficace strategia multicanale.

Se da una parte è utile assicurarsi che le informazioni disponibili in rete siano esaustive e dettagliate e che le opinioni reperibili siano positive, dall’altra è necessario puntare sulla qualità dell’esperienza in-store, dove nasce la vera relazione, poiché è questo il contesto in cui è davvero possibile influenzare le decisioni d’acquisto.

Oltre a garantire elevati standard di qualità e cortesia, è possibile coinvolgere efficacemente i consumatori adottando leve promozionali in grado di coinvolgerli e stimolarli ad agire puntando su call to action stringenti (ora o mai più) e vantaggi rilevanti e innovativi.

Fonti:
“Connected Commerce – A Snapshot of the Modern Shopper” ricerca condotta da DigitasLBi in diversi paesi inclusa l’Italia